Please wait while your page is loaded...
goloasi
Sei in Home / Curiosità & Tradizioni / Buono il gelato! Ma come puoi riconoscere un vero gelato artigianale?
06 Giugno 2017

Buono il gelato! Ma come puoi riconoscere un vero gelato artigianale?

Stefano Ferrara titolare della Gelateria “Pinguino Gelateria Naturale” di Roma ci svela alcuni accorgimenti a cui prestare attenzione per riconoscere un vero gelato artigianale da uno industriale. Prima di tutto occhio alla lista degli ingredienti che dovrebbe essere disponibile alla consultazione o che potete richiedere in ogni gelateria.

Che cos’è il gelato artigianale?

  • Il gelato artigianale è quel prodotto fatto da veri artigiani che operando con spirito innovativo offrono al consumatore un prodotto unico, fatto con materie prime fresche, controllate, di alta qualità e soprattutto figlio della passione e dell'amore per questo lavoro.

Quali sono le più importanti differenze rispetto a quello industriale?

  • La prima differenza sostanziale è l'overrun cioè la quantità di aria incorporata. Nel gelato artigianale è circa un terzo rispetto a quello industriale. Una seconda differenza consiste nella minore quantità di grassi presenti in quello artigianale; inoltre nel gelato industriale sono ammessi generalmente coloranti, aromi non naturali, conservanti e grassi vegetali idrogenati.

Secondo lei ci sono ancora gelaterie artigianali che utilizzano coloranti artificiali e prodotti chimici? Se si in quale percentuale?

  • Sì, ci sono ancora gelaterie che usano coloranti e prodotti chimici, si tratta di artigiani che pensano solo al guadagno economico.  Non so dirle una percentuale, però, la cosa positiva, è che noto un cambio di tendenza. Quello che auspico è una regolamentazione del nostro settore.

Come il consumatore può distinguere un gelato fatto con ingredienti naturali?

  • Prima di tutto deve leggere la lista degli ingredienti che ci racconta il modo di lavorare e la filosofia dell'artigiano; poi deve osservare i colori, in quanto il gelato artigianale, a parte alcune eccezioni (ribes mora lampone etc.), ha colori pastello non accesi. Un altro aspetto importante è l’altezza: si vedono ancora gelati alti in vaschetta, sopra la linea del freddo e questo è sicuramente indice di non naturalità del prodotto. Per concludere c’è l'assaggio: il gelato non deve essere eccessivamente grasso. I clienti definiscono "pannoso" un certo tipo di gelato, ma in realtà la panna non dà questo problema, sono i grassi vegetali idrogenati o raffinati a crearlo, inoltre, il gelato deve essere digeribile e non deve far venire sete.




INDIETRO